Milano-Scanzo 0-3 (16-25 22-25 17-25)
Viaggiator Goloso:
Giani 1, Capelli 9, Rossi 8, Bacco 6, Rota 2, Volpe 3, Gaggini (L), Magliano 2, Carminati 1, Gianotti, Lavorato. All. Eccheli
Scanzo: Valsecchi 6, Gerosa 1, Bonetti 14, Bonola 6, Corti 13, Costa 7, Procopio (L), M.Parma 1, J. Parma 1, Cassina 1, Riva, Cogliati 1. Non entrato: Viti. All. Monti
Note – durata set: 22’, 25’, 21’. Battute sbagliate: Milano 13 Scanzo 14. Battute punto: Milano 2 Scanzo 6. Muri: Milano 4 Scanzo 9.

Contava azzerare, o come aveva detto coach Luca Monti “voltare pagina”. Scanzo fa il suo dovere alla Candy Arena di Monza tornando al successo esterno, il secondo dell’annata, superando 3-0 Viaggiator Goloso. Contro l’ultima della classe per Gerosa e compagni un buon test per riprendere la retta via e proiettarsi, con tre punti in saccoccia e con il morale una tacca più su, al lungo sprint iniziato proprio contro i giovanotti padroni di casa. Se non altro perché la “prima” del girone di ritorno – anche mentalmente – ha i contorni di una ripartenza che non può più essere falsa, specialmente lontano dal PalaDespe. Discrete indicazioni per il tecnico che ha potuto “testare” in un impegno ufficiale una condizione globale fino ad ora saggiata solamente nel pur ottimo tenore degli allenamenti settimanali.
Pronti via e il primo break è opera di Valsecchi e Costa mentre il massimo vantaggio, pur agevolato dai fisiologici errori degli avversari (ben 25 in totale), è firmato BonettiCorti (entrambi positivi con percentuali offensive oltre il 50%) con il 16-23. Scampoli per Cogliati nel primo periodo come nel secondo parziale, quando la forbice resta costante tra le tre e le quattro lunghezze (13-17 e 15-19 con due muri di Bonola, il 17-23 di Valsecchi con la stessa arma). Pur in doppio vantaggio il turnover si vede solo nel finale dopo la prima spallata inferta con un positivo turno al servizio di Bonetti e un attacco dello stesso posto 4 (9-13). Cassina si presenta subito con il punto del 13-17 poi spazio anche per i fratelli Parma con Mattia che mette l’ultima griffe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...