Qualche annetto fa si sarebbe detto: “Vinciamo e restiamo attaccati alle radioline, in attesa di novità”. Oggi la tecnologia permette ben altro, è il campo che tuttavia pare non consentirlo. Se Scanzo ha l’obbligo non solo morale di intascare tre punti con Vittorio Veneto (sabato ore 21), anche per proseguire un ruolino vincente che al PalaDespe dura dalla prima giornata – eccezion fatta per il 2-3 subito da Brugherio –, diviene quantomeno problematico pensare che Concorezzo abbia stimoli e soprattutto uomini per conquistare almeno due set nel match con Trento. Per di più senza Daolio e Vecchiato, squalificati.

“In ogni caso – sottolinea il ds Marco Benvenuti – il problema non è di altri visto che per ben due volte abbiamo avuto il coltello dalla parte del manico grazie ad altrettante battute d’arresto dell’Itas eppure ci siamo mostrati incapaci di “apprezzare” il regalo, mancando della freddezza necessaria per chi vuole garantirsi i play-off. La classifica ancora non ci condanna, la logica purtroppo parrebbe proprio dire il contrario con un “mea culpa” della stessa dimensione delle naturali ambizioni, figlie di una squadra costruita per un certo tipo di cammino. Quel cammino che, ahinoi, salvo miracoli sportivi, è destinato a spegnersi sabato. Il tutto perché il famoso coltello, nonostante fosse dalla parte del manico anche sabato scorso a Brugherio, si è rivelata l’arma per il più acre degli harakiri. Quindi tre punti con Vittorio Veneto ora hanno il sapore del minimo sindacale, ciò che succederà a Concorezzo non rientra più nella sfera di nostra competenza. Ma del resto, chi è causa del suo mal…”

Coach Mario Marchesi manderà in campo Gerosa-Corti in diagonale, Gritti-Quintieri al centro, Bonetti-Riva in posto 4 e Viti-Gherardi ad alternarsi nel ruolo di libero.

2 commenti

  1. Le cause del mal vanno programmate in biennale/triennale soprattutto in direttive precise su chi e cosa fare, a partire dal giovanile e purtroppo oggi anche dalla tecnologia in ” visualità societaria”.

    "Mi piace"

  2. Concorezzo ha dimostrato di avere stimoli, uomini e soprattutto….attributi , per onorare fino in fondo il suo percorso sportivo. Lo ha onorato durante tutto il campionato sia in casa sia in trasferta, riuscendo ad arrivare quarta dietro squadre ben più attrezzate tecnicamente e soprattutto economicamente. Non ha fatto favori a nessuno tantomeno a Scanzo ( ricordiamo la nostra vittoria a Concorezzo ). Ha fatto unicamente il suo dovere per rispetto dello sport, della pallavolo e soprattutto dei suoi tifosi. Un saluto e un augurio per il proseguimento del Vs. percorso.

    "Mi piace"

Rispondi a Fiore Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...