Tifosi milanisti o meno, la fatal Verona ha fatto parte – addirittura in due tornate – della storia del calcio. I due scudetti persi dai rossoneri – a distanza di diversi anni l’uno dall’altro – proprio in terra scaligera e per mano di due arbitri, i Lo Bello, prima padre e poi figlio permisero di coniare tale terminologia.

Per quanto riguarda Scanzo però nessuna recriminazione circa la direzione, piuttosto un mea culpa grande almeno quanto l’Arena. Con BluVolley – che già all’andata aveva portato i nostri al quinto – si è trattato del terzo tie-break perso (dopo quelli di Mantova e, interno, con i Diavoli), una battuta d’arresto che ha allungato le distanze con le prime due: Brugherio 44 punti, Trento 42 e Scanzo 37, dice la classifica. Una graduatoria che, salvo clamorosi ribaltoni, spegne i sogni di primo posto ma non le speranze di agganciare il secondo.

Conditio sine qua non un filotto giallorosso, se non da qui alla fine poco si va distanti, sperando che – nello scontro diretto tra due turni – la capolista fermi la diretta inseguitrice. In tal caso assumerebbe importanza capitale l’incrocio tra i ragazzi di Marchesi e i trentini, nel quale i nostri potranno contare sul fattore campo.

Nulla è perduto dunque, lapalissiano che adesso – ancor più di prima – non si è più artefici del proprio destino. Per tornare in corsa però obbligatorio eliminare certe amnesie (come il primo set non giocato a Verona) o l’incapacità di assestare il colpo decisivo all’avversario una volta ribaltata la situazione. Altrettanto però va ritrovato il miglior Bonetti, a quota zero nella casellina dei punti contro i gialloblu e rimpiazzato dal secondo parziale in poi da un buon Gamba, una maggiore consistenza a muro cosi come l’efficacia in ricezione. Anche perché con il solito puntuale Gerosa, un Riva in forma smagliante e un più che discreto Corti sarebbe un peccato non giocarsi fino allo sprint e fino all’ultimo pallone tutte le possibilità. Cominciando da Bresso e Valtrompia, contro cui 6 punti devono arrivare di default. Uniti si può.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...