Dopo tre successi consecutivi che hanno ridato quota alle ambizioni, lo Scanzo è atteso a Verona dall’insidioso incrocio con BluVolley. E non tragga in inganno la classifica – che vede gli scaligeri ottavi a 21 punti, contro i 36 dello Scanzo, attualmente terzo – perché l’impegno di sabato (ore 20) è ben più scorbutico di quanto si possa pensare. E i giallorossi lo hanno sperimentato sulla propria pelle, dopo averla spuntata soltanto al tie break nella partita d’andata. I padroni di casa tra l’altro hanno fatto sudare per larghi tratti la capolista Brugherio, nel posticipo di un turno che ha visto i bergamaschi centrare un’importante affermazione 3-1 su Mantova che ha tenuto invariate le distanze play off con Trento a + 3 e Diavoli Rosa a + 5.

“Verona è un avversario pericoloso – spiega il vice allenatore Michele Comi – che ha già saputo metterci n difficoltà costringendoci al quinto set. A maggior ragione dunque non dobbiamo sottovalutare l’impegno anche perché siamo chiamati a dare ulteriore continuità dopo il successo con Mantova. Contro i virgiliani si è trattato di una sfida molto incerta per larga parte, poi siamo usciti alla distanza riuscendo ad essere più incisivi al servizio e a muro. La speranza è che, soprattutto la parte conclusiva, sia di buon auspicio per il prossimo confronto contro una compagine che ha già dato fastidio a molti. Non possiamo permetterci altri passi falsi perché, dopo aver perso due scontri diretti, le possibilità di sbagliare sono pari a zero”.

Il tecnico Mario Marchesi schiererà Gerosa in regia, Corti opposto, Gritti e Quintieri al centro, Riva e Bonetti in posto 4 e Viti libero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...