La prima battuta d’arresto dello Scanzo, sconfitto sabato a Mantova 20-18 al tie-break dopo aver condotto due volte la situazione (25-21 nel primo parziale e 26-24 nel terzo) è l’occasione per fare il punto con il direttore sportivo giallorosso Marco Benvenuti.
“Questa è la serie B – dice – e se qualcuno pensava che avessimo avuto la strada spianata verso la promozione, ecco la conferma che non c’è nulla di scontato e che in ogni gara c’è da soffrire. E’ stato così con Mantova, sarà lo stesso con gran parte delle antagoniste. Non sarà facile per nessuno strappare punti in casa alla Top Team, sia per il valore dell’organico sia per l’ambiente molto caldo. Aver mosso la classifica è utile, resta il rammarico per la palla-match non sfruttata sul 17-16”.

Il bicchiere mezzo vuoto, in ogni caso, non è rappresentato soltanto dal mancato successo: “Non esiste – prosegue – perdere un quarto parziale a 14, contro nessuno. Per la squadra che siamo, per le ambizioni che abbiamo. Ho guardato negli occhi gli avversari: non tutti i nostri ragazzi avevano lo stesso spirito di chi c’era dall’altra parte della rete”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...