Sei successi e una sola battuta d’arresto. Un -2 dalle battistrada (Saronno e Malnate, 16 punti contro 18) da mantenere quantomeno inalterato. Scanzo, svoltata la metà di un girone d’andata alquanto positivo, cerca di nuovo l’appuntamento con il bottino pieno. Per piegare Monza, penultimo, bisogna ricominciare dalla prestazione messa in campo a Bresso dopo la prima ora di gioco. I primi due set, invece, vanno inseriti nel background per cercare di limare quelle situazioni che hanno impedito di intascare i tre punti. La compagine di coach Maurizio Fabbri lo sa e contro i giovani del Vero Volley (domani ore 21 al PalaDespe con diretta Facebook) non vuole incappare in qualche calo di tensione.

Una delle note più liete di questo scorcio di stagione senza dubbio Simone Falgari che sta dimostrando, a suon di numeri, di essersi meritato la promozione a titolare in posto 2: “Sono molto contento – spiega l’ex di turno, che in Brianza ha anche vissuto la Superlega 2020/2021 – perché sono tornato in un ruolo che non ricoprivo da tempo e che inizialmente mi preoccupava po’. Invece ogni partita mi dà sempre più fiducia nei miei mezzi anche grazie ai compagni”.

BRESSO – “A Bresso ci siamo messi da soli in una condizione non ideale, sotto 0-2. Un po’ per il palazzetto, un po’ per i palloni differenti da quelli che siamo abituati ad utilizzare. Ma nessun alibi anche perché eravamo perfettamente consapevoli di queste variabili. Specie in battuta non siamo partiti, con la cattiveria agonistica che aveva caratterizzato le precedenti prestazioni. Bresso così ne ha approfittato ricevendo senza grossi problemi e impedendoci, di conseguenza, di esprimere il nostro gioco. Dal terzo parziale invece abbiamo ritrovato efficacia dai nove metri e i risultati si sono visti”

MONZA – “Il prossimo avversario è giovane e fisico. Dipende però tutto dal nostro approccio. Siamo una squadra che può vincere e perdere con chiunque, ma se entriamo in campo con la testa giusta possiamo dare fastidio a tutti. Siamo artefici del destino. Le condizioni per far bene ci sono, ma pensiamo sempre ad un impegno per volta”.

Scanzo si presenterà in campo con la diagonale Martinelli-Falgari, tre (Mario Gritti, Marzorati e Valsecchi) per due posti al centro, Giorgio Gritti ed Innocenti in posto 4 con Viti e Fornesi a ruotare nel ruolo di libero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...