Codogno, Crema, Grassobbio, Valtrompia e Viadana: saranno questi gli ostacoli dello Scanzo nel corso della prima fase del campionato. In attesa del calendario, già nota la data d’inizio fissata in sabato 23 gennaio 2021. La Fipav ha ufficializzato il nuovo schema per garantire il regolare svolgimento di una delle annate più tormentate in assoluto. Il girone stilato in origine è stato scomposto in due sotto-gruppi con dapprima partite d’andata e ritorno (10), successivamente gara unica contro le avversarie dell’altro girone ripartendo dai punti ottenuti nella prima fase. Da giugno, infine, spazio ai play-off. “Con questo format – spiega il ds Marco Benvenuti – sarà ancor più importante cominciare con il piede giusto. E fa senza dubbio piacere che, eccezion fatta per Viadana, nella prima fase troveremo squadre già viste all’opera negli allenamenti congiunti (è in fase di definizione anche un test con Crema ndr)”.

Non può mancare, giocoforza, un cenno alle contendenti (“Il sotto-girone è composto da avversarie temibili, soprattutto perché tra derby ed incroci con ex giocatori non si potrà mai abbassare la guardia e neppure azzardare calcoli. Specie in virtù del fatto che i punti ottenuti diverranno la base per affrontare la seconda parte della stagione in cui dovremo metabolizzare al meglio la novità assoluta delle gare secche. Il che ci porterà a giocare 16 partite anziché le 22 originariamente previste”) così come un’analisi della situazione attuale (“Altro aspetto che ci fa sorridere è la possibilità di allenarci con continuità in un periodo così complicato: per un gruppo profondamente rinnovato è un fattore non da poco nell’ottica del percorso di crescita e di amalgama”).